First Man

Il film "First Man" di Damien Chazel racconta uno degli eventi più importanti del ventesimo secolo, un grande salto per tutta l'umanità, una storia che conosciamo dall'infanzia. Questo è ovviamente il coraggioso volo di Neil Armstrong sulla luna. Ma il film non sarebbe così bello, se solo ne parlasse. C'è sempre un sottotesto in una buona storia. E qui gli autori hanno affrontato perfettamente.

Nel film, riconosciamo Neal, che sta cercando di sopravvivere alla perdita di una persona cara. Possedendo l'autocontrollo sovrumano, senza paura ed esitazione, prende un'altezza dopo l'altra, affrontando dove nessuno poteva. Ma conquistare lo spazio si rivelò più facile che affrontare un trauma. Dietro vittorie esterne e calma, ci sono emozioni interne di una persona comune.

Neal ha anche avuto difficoltà a uccidere i suoi amici durante i lanci missilistici falliti. Ogni nuova morte ha percepito come una sconfitta personale. La spedizione sulla luna non è generalmente una questione semplice, oltre a lanci non riusciti, è stato necessario superare molti ostacoli. Mancanza di budget, scioperi di massa di persone contro la fuga, intrighi politici, ecc. Ma Neal ha avuto la sua lotta. Avendo osato volare in un posto dove prima non c'era un'unica anima vivente dove regnano oscurità e silenzio, è letteralmente entrato nella battaglia con la morte. E solo raggiungendo il suo obiettivo e sopravvivendo, poteva davvero vincere.

E Neil lo ha fatto, rendendolo quasi impossibile, ha immortalato il suo nome nella storia. Molto tempo dopo la sua morte, il ricordo di lui vivrà. Quindi, in una lotta con la morte stessa, è emerso come il vincitore assoluto.

Il film presenta anche la straordinaria musica di Justin Hurwitz. Ti consiglio di guardare.

The Little Mermaid

Una delle migliori creazioni di Walt Disney! Questa triste fiaba per adulti, la Disney si è trasformata in un'altra storia magica per tutte le età. Il cartone animato è pieno di colori, personaggi, sciocchezze, belle melodie e canzoni. Tutti i personaggi hanno il loro personaggio, la loro storia. Storia d'amore molto gentile e magica. Quello che mi piace particolarmente di tutti i cartoni Disney è che sono sempre colorati, gentili e con un qualche tipo di fascino. Quando ero piccola e guardavo la Sirenetta, ho posto a mia madre la domanda perché il mio nome non è Ariel, come avrei voluto avere gli stessi capelli e un bellissimo principe amorevole con grandi occhi blu, ho comprato tutto ciò che riguardava la sirenetta . E ora, dopo tanti anni, mia figlia sta già guardando questo cartone animato con lo stesso entusiasmo di una volta. E guardandola, mi ricordo di me stessa, e lei mi fa la stessa domanda perché il suo nome non è Ariel. Mille grazie a Walt Disney e a tutti coloro che hanno disegnato, doppiato e scritto canzoni per questo cartone animato. Ho già scaricato molte di queste canzoni per me.

The Illusionist

Una bellissima immagine che ti cattura e ti mantiene sospeso durante l'intera visione. Lascia che qualcuno dica che il film sembra una fiaba, ma al giorno d'oggi è una fiaba che non è abbastanza per capire che c'è ancora amore nel mondo per il quale vale la pena combattere!

Vorrei menzionare il cast perfettamente selezionato, che ha aperto e mostrato i loro eroi così reali. Selezionerò Edward Norton, che ho visto per la prima volta nei film "American History X" e "Rapina in italiano", dove ha interpretato personaggi negativi. Ma mentre mostrava l'essenza del tristemente romantico Eisenheim ... Penso che questo abbia lasciato una traccia nel cuore di più di una donna.

La trama è consentita e prevedibile, ma guarda in un colpo solo. La sensazione di magia rimane a lungo ...

Shichinin no samurai

Iniziando a guardare questo film, ero piuttosto preoccupato. Il fatto è che l'ultima volta che l'ho vista è stata ancora un'infanzia lontana, e anche se ho tirato fuori solo i ricordi più belli, c'erano i timori che lo spettacolo sarebbe stato insopportabile. Dissolto dopo circa dieci minuti. Il film ha affascinato, catturato e non ha lasciato andare tutta la visione. Mai per tutto il tempo, ma devo dire che il film dura tre ore e mezza, non ho mai guardato l'orologio, considerando quanto è rimasto fino alla fine.

Di cosa parla il film? Sedicesimo secolo, il Giappone è distrutto dalle guerre civili. Sfruttando il caos generale, le bande si scatenano ovunque, derubando e uccidendo le persone più indifese sulla terra, cioè i comuni contadini. Tuttavia, i contadini di un villaggio non sono così semplici e, avendo appreso che una di queste bande rapinerà il loro villaggio, questi stessi contadini decidono di proteggersi. Come lo fanno? Fu deciso di assumere un samurai, in modo che respingessero i trasgressori. E gli inviati del villaggio vengono inviati nella grande città per cercare coloro che accetteranno di rischiare la vita quasi esclusivamente per il cibo. Questo è l'inizio di questo film.

È difficile non menzionare gli attori che hanno recitato perfettamente i loro ruoli: la testa saggia di un piccolo distaccamento, un giovane romantico devoto, un giocatore chic e laconico della lama. E ovviamente, a parte me, almeno per me, c'è il "pazzo" bestiale interpretato dall'inimitabile Toshiro Mifune. Toshiro in questo ruolo è semplicemente magnifico, il suo gioco è incantevole, e il personaggio di questo samurai anormale è probabilmente il più difficile di tutti i personaggi. Se all'inizio del film, l'eroe comico al 100% di Toshiro provoca solo risate, quindi nel mezzo e soprattutto verso la fine l'immagine di questo orgoglioso contadino che non vuole trascinare un'esistenza miserabile, seguendo l'esempio dei suoi compagni tribù , lo fa sentire empatico di diventare quasi il personaggio principale del film. E in generale, agli attori è piaciuto tutto, dai contadini divertenti al capo dei banditi.

Cos'altro. Mi è piaciuto molto il servizio fotografico. Panorami del villaggio, riprese di battaglie al suo interno, riprese finali del lavoro dei contadini sul campo. Scene di battaglie molto naturalistiche, anche se il sangue non sgorga da un fiume, ma quando una persona viene uccisa, ogni volta che rabbrividisci. Puoi anche notare una piccola linea d'amore, a proposito, anche la ragazza ha giocato bene.

Quindi di cosa parla il film? Un film sulla semplicità dell'impresa, che guerrieri spietati e spietati si trovano improvvisamente capaci di compassione, misericordia, amore e pronti a dare la vita per il benessere di un piccolo villaggio. E facendo la loro impresa, questi samurai non solo salvano i contadini, ma danno loro anche la libertà interiore. Superando il radicato sentimento di orrore animale, distruggendo il loro avversario, i contadini smettono di grovigliare, si alzano dalle ginocchia e iniziano una nuova vita, in cui non c'è spazio per la paura e l'umiliazione. È così che ho capito cosa volevo portarmi Kurosawa.

Se possibile, non perdete questo meraviglioso, da un lato, crudele e, dall'altro, un film regista molto gentile ed eccellente.